Perchè è fondamentale operare in Cina attraverso gli influencer (KOL, Key Opinion Leader)?

E’ una questione di fiducia, non si tratta di una moda!

Vi presentiamo questo articolo che arriva direttamente dalla nostra sede di Beijing 🙂

I consumatori Cinesi si affidano ai KOL o influencer

Il motivo principale per cui un brand straniero in Cina si debba affidare ad un KOL (Key Opinion Leader) o influencer, è dato dal fatto che i consumatori cinesi sono tendenzialmente diffidenti nei confronti dei nuovi marchi stranieri. Ogni settimana infatti, circolano notizie in merito a prodotti falsi o scadenti.

La maggior parte dei nuovi brand diventano popolari quindi, proprio perché sono stati scoperti o consigliati da influencer cinesi e dagli ormai famosi “daigou”.

Non sapete cosa voglia dire questo termine? Daigou 代购 letteralmente si traduce “comprare per conto di”. Il daigou pubblicizza i prodotti attraverso i social media (principalmente Wechat) e spedisce la merce a titolo personale in Cina, da altri paesi nei quali risiede.

I prodotti più popolari per i daigou sono integratori, cosmetici e beni di lusso, ma anche prodotti di largo consumo. Lo scandalo melamina sui controlli del latte ad esempio, ha generato un’enorme domanda tra le madri cinesi per ottenere latte in polvere straniero.

Influencer e Daigou: un esempio.

Ecco un esempio di come possa svolgersi il percorso tipo di un nuovo brand in Cina, immaginato su un marchio beauty:

  1. Un influencer cinese a New York scopre un beauty brand emergente e pubblica quindi un post su Weibo, Little Red Book.
  2. Studenti cinesi d’oltremare, influencer, venditori daigou che si trovano negli Stati Uniti vedono il post, provano il prodotto ed iniziano a postare impressioni e commenti. Alcuni lo portano o lo spediscono in Cina (come prodotto personale).
  3. Gli influencer cinesi in Cina scoprono in questo modo il brand, acquistano i prodotti da venditori o amici Daigou del mercato grigio ed iniziano a postare su di esso.
  4. Il brand negli Stati Uniti percepisce un aumento delle vendite in Cina, ed inizia quindi a fare marketing sui social media cinesi.

Il consumatore cinese si sente rassicurato ad acquistare un prodotto straniero se un KOL lo consiglia. Pensate che addirittura nel settore cosmesi, esistono KOL medici che recensiscono, promuovono e vendono prodotti per l’igiene personale.


Scegliere il KOL in base al settore del brand.

Nel momento in cui si approccia il mercato cinese, è indispensabile fare attente valutazioni in merito al percorso da seguire per raggiungere il proprio pubblico.

Ogni settore e linea di prodotto, segue infatti delle logiche diverse e la scelta dell’influencer più adeguato diventa fondamentale per la buona riuscita della propria campagna.

Affidarsi all’immagine di un KOL inappropriato o associato in precedenza a notizie negative, potrebbe portare danni alla tua azienda ed al tuo prodotto.

Attenzione al complesso iter burocratico da seguire per fare advertising in Cina.

Oltre a questo, occorre prestare attenzione al complesso iter burocratico da seguire prima di approcciare la comunicazione pubblicitaria in questo mercato che, benché offra enormi possibilità di guadagno, può nascondere insidie e difficoltà inaspettate che nel mondo occidentale non siamo abituati a considerare.


Vuoi far conoscere il tuo Brand in Cina? Possiamo guidarti nella scelta della strategia migliore e del KOL giusto.

Parliamone insieme, chiedici una consulenza gratuita, oppure se preferisci chiamaci direttamente al +39 010 596 00 00