OOH e creatività.

Due concetti apparentemente slegati ma che invece vanno a braccetto!

Come tutti gli altri mezzi pubblicitari, anche l’Out-Of-Home ha delle regole non scritte che contribuiscono a formulare un messaggio creativo efficace ed adeguato al tipo di media.

Ad esempio, trattandosi di un mezzo che viene fruito in movimento, occorre utilizzare alcuni accorgimenti per riuscire a catturare l’attenzione in pochi secondi: immagini di impatto, colori vivaci, pochissimo testo, logo ben visibile ed eventualmente posto nella parte alta della creatività per evitare, ad esempio, che venga coperto dalle auto parcheggiate quando si tratta di impianti a piano strada.

Philip Kotler ci insegna a questo proposito che la strategia pubblicitaria si basa su due elementi fondamentali: la creazione del messaggio pubblicitario e la selezione dei mezzi.

Una strategia pubblicitaria produce un contenuto di successo solo se attira l’attenzione del pubblico e comunica in modo efficace, a maggior ragione in un ambiente come quello attuale, estremamente complesso e affollato di comunicazioni multimedia.

Per queste ragioni, il messaggio pubblicitario non può non considerare il mezzo al quale è destinato, se vuole raggiungere il proprio obiettivo.

Ma ci sono messaggi pubblicitari che sono andati oltre, in alcuni casi senza rispettare il codice non scritto dell’affissione, ma inserendo il messaggio pubblicitario nel contesto del media, costruendo la creatività attorno ad esso e con risultati davvero brillanti!  

Si tratta di pubblicità pensate proprio per la tipologia del mezzo attraverso il quale vengono veicolate e molto spesso sono anche inserite nell’attualità.

Vediamo insieme alcuni esempi.


BBC – DRACULA

Una delle idee creative legate all’affissione che ha fatto tanto parlare di sè nell’ultimo periodo è stata la campagna per l’uscita della serie Dracula della BBC.

A Londra e Birmingham poster affissi in formato 3D sembravano alla luce del giorno semplicemente trafitti da paletti di legno, per eccellenza l’arma più temuta dai vampiri!

Solo con il calare della notte, i paletti conficcati su uno sfondo pressoché bianco rivelavano il profilo di un Dracula famelico, grazie ad un gioco di luci e ombre.


OUTOFHOMEDIA – ADBLOCK THIS

Un’altra creatività che è piaciuta molto a tutto il mondo dell’OOH e della pubblicità in esterna è stata quella della concessionaria di affissione dinamica danese Outofhomedia che, con un messaggio provocatorio e ironico, invitava l’Adblock a stoppare un autobus in circolazione!  

Era il 2016, anno in cui l’adblock su motori di ricerca era argomento molto dibattuto.

OutOfHoMedia: Ad block this
Immagine tratta da: https://www.adsoftheworld.com/media/outdoor/outofhomedia_ad_block_this

FINECO – UN METRO DI DISTANZA

Personalmente ci è piaciuta molto anche l’idea recente di Fineco che ha sfruttato questa volta degli impianti digitali e una tecnologia che consente di leggere il messaggio solo avvicinandosi: il contenuto del messaggio invitava però a mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro per proteggersi dal eventuali contagi del Covid-19.

Fineco lancia l’affissione che rispetta la social distancing. L'idea è di McCann Italia

Immagini tratte da: https://www.brand-news.it/brand/finanza/banche/fineco-lancia-laffissione-che-fa-rispettare-la-social-distancing-lidea-e-di-mccann-italia/

Sono solamente alcuni esempi di come sia possibile sfruttare il mezzo OOH per ottenere una campagna efficace o per renderla notiziabile sul web e sui canali social, se accompagnata naturalmente anche da una strategia editoriale e di storytelling.  

Di fatto noi non possiamo dire se queste campagne siano state efficaci per raggiungere i loro obiettivi, ma sono di sicuro diventate virali non solo nella community media ma anche per il pubblico dei consumatori, o comunque hanno attirato l’attenzione dei principali portali di settore, guadagnando in questo modo anche una visibilità  online e sui social.

Questo per dire che anche ogni soggetto creativo deve essere pensato o perlomeno reso adeguato al mezzo, anche nel caso dell’affissione.

Siete d’accordo?