Sempre più soluzioni per campagne Out of Home green

Per tutti i marchi che stanno approcciando solo adesso il tema della salvaguardia dell’ambiente e della sostenibilità, o per quelli che le sostengono da sempre, l’out of home advertising offre un ventaglio di opportunità significative sia in Italia che nel mondo, soprattutto in tema di ecologia.

Sostenibilità, impatto ambientale e impegno sociale dei marchi

Sempre più consumatori oggi si dicono attenti all’ambiente e alla sostenibilità. Una tendenza che sembra consolidata soprattutto fra le nuove generazioni.

Millenials e Gen Z, grazie ad una nuova consapevolezza sembrano attribuire maggior rilevanza a quei prodotti che riportano etichette come green&clean, vegan, cruelty free, ecc…

Contemporaneamente, sono sempre di più i brand che stanno comunicando a gran voce il proprio impegno sociale e ambientale, proprio per fare presa su un mercato progressivamente più esigente e vigile in tema di responsabilità ed ecologia.

E poi ci sono quelle aziende che attorno ad una causa sociale hanno costruito il proprio modello di business e sono nate proprio con un obiettivo ben preciso. 

In questo scenario così delineato, ma allo stesso tempo in continua evoluzione, anche l’out of home advertising ha un ruolo ben preciso. Può fare di certo la sua parte, dando la possibilità a quei brand sensibili alle tematiche di sostenibilità ambientale di fare la scelta giusta.

Ecco alcuni esempi di green OOH!

Out Of Home Sostenibile: l’affissione dinamica  

L’affissione dinamica, si sa, è uno dei mezzi che più consentono di fare copertura, ovvero di rendere visibile il proprio marchio in quasi tutte le aree di una città. Stiamo parlando dunque sia di mezzi pubblici che privati: i bus, i tram, i taxi e qualsiasi altra forma di pubblicità in movimento come le biciclette, i segway, i camion vela…

La decorazione di un numero più o meno consistente di mezzi di trasporto, che per loro natura circolano sulle strade metropolitane, consente di dare visibilità al marchio per due settimane o più.

Si tratta di una soluzione strategica molto efficace quando si vuole comunicare un evento, un’apertura o si vuole spingere la vendita di un prodotto o una promozione senza avere necessità di presidiare un’area ben precisa.

In questo caso le scelte possibili in tema di sostenibilità possono essere tutti quei mezzi di trasporto ad emissioni ridotte o pari allo zero presenti in maniera più o meno consistente in tantissime città, sia in Italia che all’estero.

Iniziamo dai mezzi che producono zero emissioni, senza considerare l’implementazione ovviamente: le biciclette! Possono essere sia tradizionali che e-bike, in Italia molto utilizzate ove presenti e laddove il territorio lo consente, diventando ormai parte integrante dell’immagine della città. 

Con le stazioni di bike e e-bike sharing è possibile inoltre creare delle vere e proprie isole decorate in città, personalizzando anche la pavimentazione che le ospita.

e-bike isola decorata milano

Photo Credits: Clear Channel

Non solo le biclette sono mezzi pubblicitari a zero emissioni, ma lo sono anche i mezzi a scopo puramente promozionale molto utilizzati per gli eventi, le aperture o per comunicare campagne tattiche:

biciclette promozionali

E che dire delle originalissime biciclette 100% in legno che possono essere affittate nel centro di Atene, solitamente fuori dai principali alberghi.

Hanno un piccolo spazio che può essere brandizzato con il marchio che rimane indubbiamente legato ad un concetto di eco-sostenibilità, anche perché il progetto comprende anche la piantagione di un albero in Grecia per ogni bici brandizzata.

Più eco-sostenibile di così! Per ora le abbiamo viste solo in Grecia e a Cipro, ma chissà che non si possano realizzare anche in altri paesi… saremmo ben lieti di verificarlo con le nostre sedi sparse nel mondo.

Dalle biciclette passiamo ai taxi ibridi o elettrici. Mezzi di trasporto che consentono ai singoli cittadini di muoversi in tutti gli angoli di tutte le città del mondo ogni giorno portando con se il messaggio pubblicitario con il quale vengono decorati.

taxi ibridi o elettrici decorati

Photo Credits: VG Guastoni  

Non solo il bike sharing ma anche il car sharing elettrico può fornire soluzioni ad hoc.

car sharing elettrico

Photo Credits: Share’N GO

I tram sono storicamente mezzi di trasporto (pubblicitari) ecologici che circolano nelle città e nelle metropoli del mondo!

tram ecologici decorati

Photo Credits: Igpdecaux, Jcdecaux

E naturalmente, i bus decorabili, rigorosamente elettrici!  

bus decorabili elettrici

Photo Credits: OutofHomedia Copenhagen

L’affissione ecologica: le Maxi affissioni o murales anti smog

Non meno virtuosi in tema di ecologia sono i mega murales, i muri dipinti per intenderci, e le maxi affissioni, i teli su ponteggio, due mezzi che per vocazione sono una garanzia di impatto visivo, posizionamento strategico e sedimentazione nella mente del consumatore per un marchio. 

Come? Nel caso della realizzazione dei murales si può fare una scelta ecologica utilizzando vernici speciali che assorbono CO2! Stesso discorso per alcune maxi affissioni su ponteggio che, grazie ad una speciale tecnologia che prevede l’utilizzo di un tessuto innovativo, contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2.

Esempi di tipologie di impianti che possono essere realizzati green.out of home impianti green

Photo credits: Urban Vision

Pubblicità OOH ecologica: i “clean” graffiti

Per chi si sta domandando cosa sono: i clean graffiti sono appunto graffiti “al rovescio”, grazie all’utilizzo di stencil si pulisce una superficie urbana da cui apparirà il logo del brand o un qualunque messaggio si voglia comunicare. O in alternativa si utilizza una colorazione ecologica e lavabile che scompare con la pioggia. Anche questo tipo di mezzi viene utilizzato prevalentemente per comunicare eventi di un giorno o aperture, soprattutto per la loro caratteristica di non durabilità.

advertising: graffiti

Pubblicità esterna (o interna) green: i digitali

Se è vero che tutti i mezzi di pubblicità in esterna che abbiamo elencato fin’ora possono essere catalogati come “green”, da prendere in considerazione sono anche gli impianti digitali, sia maxi LED, che pensiline o schermi di diverso tipo e formato presenti nelle città in open-air, nelle stazioni metro e treni e negli aeroporti che consentono di veicolare messaggi pubblicitari cambiando anche soggetto durante la campagna (o mostrando un video) senza stampare carta, teli o vinile. Ecologico, no? ;D

[metaslider id=”4492″]

Photo Credits: Igpdecaux, ClearChannel, StreetVox, Brandedcities, Mediamond,Tulip,VG Guastoni, Grandi Stazioni. 

Paese che vai, pubblicità out-of-home sostenibile che trovi

Dopo aver esplorato le tantissime opportunità di comunicare nelle città in maniera più o meno eco-friendly, ecologica o sostenibile, occorre dire che tutti i paesi offrono possibilità diverse o progetti speciali che possono andare in quella direzione. Quelli che vi abbiamo elencato naturalmente non esauriscono la lista della possibilità. Noi di Mediakeys stiamo realizzando un progetto di catalogazione di tutte queste opportunità paese per paese per andare incontro alle esigenze non solo dei nostri clienti e del mercato ma anche delle generazioni future che oggi più che mai chiedono attenzione e impegno in questo senso.  Se volete saperne di più, scriveteci a info@mediakeys.com e vi aiuteremo a realizzare la vostra campagna di affissione eco-sostenbile!